Scrivi S47 nella dichiarazione dei redditi.

Leggi di più: info 2x1000


Via Angelo Bargoni 32/36 00153 Roma
+39 06 87763 051 / +39 06 87763 053
info@radicali.it

Rinnovabili: per le aree idonee non si richiedano ulteriori autorizzazioni

21 Aprile 2022

“La vera semplificazione è permettere l’installazione delle rinnovabili nelle aree idonee senza ulteriori iter autorizzativi. Il governo modifichi articoli 20 e 22 della legge 199/2021 per snellire procedure burocratiche”, così in una nota Massimiliano Iervolino, segretario di Radicali Italiani.

“La Legge 199/2021 prevede l’individuazione da parte delle Regioni delle aree idonee dove poter installare impianti rinnovabili, zone che dovranno essere scelte entro dicembre del 2022. La legge prevede per queste aree un parere obbligatorio ma non vincolante delle soprintendenze e la diminuzione di un terzo dei tempi del processo autorizzativo.

Ora, visto che il Governo si appresta ad emanare un nuovo decreto di semplificazione a favore delle energie rinnovabili, quello che chiediamo è la modifica degli articoli 20 e 22 della legge 199/2021 affinché si arrivi al risultato di snellire ulteriormente le procedure attraverso l’eliminazione di ulteriori iter autorizzativi per le imprese che fanno richiesta di installazione all’interno delle aree idonee lasciando alle Regioni esclusivamente un parere sulla fattibilità del progetto. Un’area o è idonea o non lo è. Il resto è burocrazia.

Di questo tema parleremo nel convegno ‘Rinnovabili: una nuova sfida per le Regioni tra burocrazia e individuazione delle zone idonee’ che abbiamo organizzato il 26 maggio presso la sala capitolare della biblioteca del Senato”, conclude

----

Se condividi le nostre lotte sostienile con il 2X1000, scrivi S47 nella dichiarazione dei redditi.

Leggi come: info 2x1000