Via Angelo Bargoni 32/36 00153 Roma
+39 06 87763 051 / +39 06 87763 053
info@radicali.it

ISCRIVITI ORA A RADICALI ITALIANI

Con Radicali italiani puoi lottare per ciò in cui credi e diventare parte attiva dell’unica realtà politica che ha sempre promosso libertà e diritti. 

Notizie e comunicati

Leggi tutti i comunicati >

Clima: dopo 40 anni regioni impreparate senza carte geologiche

Per affrontare il cambiamento climatico serve partire attrezzati e conoscere il territorio.

Read more

Eutanasia: appello a Letta per aderire al referendum

“Caro segretario, è in corso da un mese e mezzo la campagna di raccolta firme sul referendum lanciato dall’Associazione Luca Coscioni che mira a legalizzare l’eutanasia nel nostro Paese. Come[…]

Read more

G20: bene ma non benissimo. È fondamentale stare sotto gli 1.5°

“Bene il G20 ma ora sono prioritari i tempi: abbiamo solo dieci anni per attuare il massimo sforzo di decarbonizzazione e rimanere sotto gli 1.5°”, lo afferma in una nota[…]

Read more

SCEGLI DI ESSERCI

Dal 2001 migliaia di persone hanno sostenuto le nostre battaglie radicali con la loro iscrizione o con una donazioni.
Da oggi puoi scegliere di destinare il tuo 2×1000 a Radicali Italiani: è un nuovo modo che hai per sostenere Radicali Italiani e non ti costa nulla.

SCOPRI DI PIÙ >

BASTA MERDA IN MARE

In Italia un terzo degli scarichi urbani e industriali va a finire direttamente nei fiumi o nel mare senza alcuna depurazione. Oltre all’inquinamento immane queste irregolarità sono costate agli ignari cittadini italiani già 124 milioni di euro di sanzioni.

PROPOSTE RADICALI PER LA LEGALIZZAZIONE

È ora di piantarla con l’ipocrisia. Legalizzare la cannabis significa mettere fine agli affari delle mafie, significa riconoscere ai cittadini la libertà di consumare in modo più sicuro e responsabile, la libertà di curarsi o di intraprendere un’attività economica nella piena legalità.

CHIUDIAMO I CONTI CON IL PASSATO

Dopo venti anni di veleni e centinaia di milioni di euro spesi le aree contaminate nel nostro Paese mettono ancora a repentaglio la salute di milioni di persone. È arrivato il momento di chiudere i conti con il passato e bonificare l’Italia dei veleni.