Via Angelo Bargoni 32/36 00153 Roma
+39 06 87763 051 / +39 06 87763 053
info@radicali.it

Boni risponde a Osvaldo Napoli: “se per contrastare l’asse pd-5stelle ci mettessimo nelle braccia di Lega e FdI passeremmo dalla padella nella brace


Dichiarazione di Igor Boni (Candidato alle primarie del centrosinistra per Torino):

“Io da mesi lotto per costruire una alleanza e una squadra solide, che contrastino i populismi e la becera politica demagogica, da qualunque parte provenga. Osvaldo Napoli invita i cosiddetti centristi a mollare l’asse PD-5stelle per appoggiare Damilano. Questa sarebbe una scelta suicida politicamente perché in nome del contrasto alla decrescita infelice del movimento 5stelle finiremmo nelle braccia della peggiore destra che l’Italia ricordi.

Perché dietro alla faccia moderata dell’imprenditore Damilano (e dei suoi conflitti di interesse su cariche pubbliche e introiti milionari dalle concessioni sulle acque) ci sono Lega e Fratelli d’Italia. I primi stanno cercando di ricostruirsi una verginità con l’appoggio a Draghi e il ridicolo europeismo di facciata e i secondi rivendicano (coerentemente va detto) il loro essere destra-destra con esponenti piemontesi che non nascondono la loro vicinanza alla Russia di Putin.

Se per contrastare l’asse PD-5Stelle ci mettessimo nelle braccia di Lega e Fratelli d’Italia passeremmo dalla padella nella brace.

Non mi arrendo a questa scelta e credo che il PD farebbe bene a proseguire nella strada intrapresa a Torino l’estate scorsa, proponendo alla città di voltare pagina e costruire una visione per Torino di 10-20 anni che non può passare dalle ambiguità sulla TAV ma nemmeno da chi usa il fenomeno epocale dell’immigrazione per lucrare consenso sulle spalle di disperati. Una destra che ora cerca di far dimenticare il proprio appoggio al secondo turno a Chiara Appendino, appoggio che ha portato Appendino a Sindaco e innescato un declino della città senza precedenti”.

26 marzo 2021

26 Marzo 2021