Via Angelo Bargoni 32/36 00153 Roma
+39 06 87763 051 / +39 06 87763 053
info@radicali.it

COMITATO NAZIONALE STRAORDINARIO DI RADICALI ITALIANI: RACCOMANDAZIONE SULL’AMBIENTE

Il Comitato Nazionale Straordinario si è tenuto a Roma, da 30 marzo al 1 aprile 2007

Mozione Particolare (accolta come Raccomandazione) a prima firma

Giovanni De Pascalis (altri firmatari: Antonio Cerrone, Giulio Braccini, Antonio Mosca, Matteo Angioli, Marco Perduca, Rodolfo Viviani, Rocco Berardo, Pio Rapagnà, Michele Bortoluzzi, Salvatore Intonaci)

 

Il Comitato nazionale straordinario dei Radicali Italiani,

riunito a Roma nei giorni 30, 31 e 1 aprile 2007,

 

preso atto

degli orientamenti strategici concordi delle Nazioni Unite e dell’Unione europea che, in tema di riscaldamento globale e rischio di sconvolgimenti climatici di gravissima entità  su scala planetaria, con il supporto dell’opinione maggioritaria della comunità  scientifica mondiale, indicano come necessario, a partire dalle nazioni più industrializzate, un ampio taglio delle emissioni complessive di gas a effetto serra e quindi un forte incremento sia dell’efficienza energetica e del risparmio nei consumi, sia della quota di energia di fonte rinnovabile sul totale del consumo energetico,

 

preso atto altresì

che statisti del calibro di Al Gore e Tony Blair con sempre maggiore determinazione e convinzione pongono la questione del riscaldamento globale, e dei rischi conseguenti, tra quelle prioritarie della loro agenda politica,

 

tenuto conto

che l’Italia, avendo aderito al Trattato di Kyoto, ha fino ad oggi totalmente ed irresponsabilmente disatteso il richiesto taglio di emissioni di anidride carbonica e di altri gas a effetto serra a proprio carico,

 

tenuto conto altresìì

che l’Italia, nel quadro degli equilibri geo-politici mondiali, ha un evidente interesse strategico a ridurre drasticamente la propria attuale dipendenza energetica dai combustibili fossili e, in particolare, dal petrolio,

 

dà mandato

agli organi dirigenti di organizzare a Roma, entro l’estate, un convegno pubblico nazionale che affronti, possibilmente con un ampio supporto scientifico, metodi e meriti inerenti la discussione e la redazione del Piano energetico nazionale ed il quadro generale di tutte le conseguenti connessioni sia politiche che economiche.

 

Roma, 1aprile 2007

1 Aprile 2007