Via Angelo Bargoni 32/36 00153 Roma
+39 06 87763 051 / +39 06 87763 053
info@radicali.it

Libia: basta finanziamenti o non siamo credibili quando parliamo di Zaki o Orban

“Lo dico ai colleghi del PD, non c’è nulla da verificare, è già tutto noto quello che avviene in Libia anche per mano della Guardia Costiera che alimenta un circuito di violenza, sequestri, detenzioni illimitate e stupri. Se non impegniamo il nostro Paese e la comunità internazionale nell’evacuazione di quei centri di detenzione e in una nuova missione di salvataggio nel Mediterraneo centrale non avremo credibilità e autorevolezza neanche quando chiediamo rispetto dei diritti umani e  garanzie per Zaki, e nemmeno quando condanniamo l’Ungheria e la Polonia per le violazioni delle stato diritto”, così Riccardo Magi, deputato di Più Europa-Radicali, intervenendo in dichiarazione di voto sulle missioni internazionali. 

“Gli ultimi governi hanno seguito sulla Libia la stessa strategia, a partire dal memorandum del 2017, poi il riconoscimento della SAR libica e il decreto motovedette e infine le missioni. Una strategia di cooperazione internazionale che ha stabilizzato i peggiori poteri in quell’area e invece di fermare il mercato di uomini l’ha consolidato. È il momento di riconoscere che quella strategia ha fallito e cambiare approccio alla questione libica e a quella del governo dei flussi migratori”, ha concluso Magi.

15 Luglio 2021