Scrivi S47 nella dichiarazione dei redditi.

Leggi di più: info 2x1000


Via Angelo Bargoni 32/36 00153 Roma
+39 06 87763 051 / +39 06 87763 053
info@radicali.it

Concessioni balneari, Iervolino: Uno scandalo che va avanti da troppi anni


La storia infinita, tutta italiana, sulle concessioni balneari ha avuto l’ennesimo capitolo tragicomico pochi giorni fa. Infatti, il 30 dicembre, il Presidente Mattarella ha promulgato la legge annuale per il mercato e la concorrenza, inviando a Ignazio La Russa, Lorenzo Fontana, e a Giorgia Meloni una lettera nella quale sottolinea “i profili di contrasto con il diritto europeo” e rilevando come siano “indispensabili, a breve, ulteriori iniziative di Governo e Parlamento” in merito all’ulteriore proroga delle concessioni balneari.

Siamo stati la prima forza politica – ormai tanti anni fa – a denunciare lo scandalo delle ripetute ed illegittime proroghe, attraverso segnalazioni alla Commissione europea e ricorsi al Tar. La giustizia europea e quella italiana ci hanno dato sempre ragione, nonostante questo però la lobby dei balneari è sempre riuscita a farla a discapito delle tante persone che vorrebbero partecipare a delle gare aperte a tutti.

Quanto successo in queste ore dimostra ancora una volta come nel nostro Paese il diritto esista solo sulla carta, nonostante le tante pronunce di Corti e di Tribunali. È uno scandalo che va avanti da troppi anni.

Lo dichiara in una nota Massimiliano Iervolino, segretario di Radicali Italiani.