Scrivi S47 nella dichiarazione dei redditi.

Leggi di più: info 2x1000


Via Angelo Bargoni 32/36 00153 Roma
+39 06 87763 051 / +39 06 87763 053
info@radicali.it

ISCRIVITI ORA A RADICALI ITALIANI

Con Radicali italiani puoi lottare per ciò in cui credi e diventare parte attiva dell’unica realtà politica che ha sempre promosso libertà e diritti. 

Notizie e comunicati

Leggi tutti i comunicati >

Elezioni: bene Letta su patto Lega-Russia unita, ora altri partiti si uniscano alla richiesta

“Finalmente Enrico Letta si è unito alla nostra richiesta a Salvini di revocare pubblicamente il patto Lega-Russia Unita, l’unico stipulato da un partito politico occidentale con il partito di Putin”,[…]

Read more

Medvedev: respingiamo con forza la campagna elettorale russa in Italia

“Oggi con le dichiarazioni di Medvedev, Mosca ha aperto ufficialmente la sua campagna elettorale in Italia. Ora è davanti agli occhi di tutti l’ingerenza che denunciamo da anni”, così in una[…]

Read more

Comitato 14 agosto 2022 – Determinazioni elettorali del Segretario

Il Comitato approva la determinazione elettorale del segretario (ex. art 20 dello Statuto) con 28 favorevoli. Premesso e considerato che: – a seguito dell’accordo raggiunto tra Radicali italiani e il[…]

Read more

SCEGLI DI ESSERCI

Dal 2001 migliaia di persone hanno sostenuto le nostre battaglie radicali con la loro iscrizione o con una donazione.
Da oggi puoi scegliere di destinare il tuo 2×1000 a Radicali Italiani: è un nuovo modo che hai per sostenere Radicali Italiani e non ti costa nulla.

SCOPRI DI PIÙ >


#UnaSceltaRadicale
LOTTA AI CAMBIAMENTI CLIMATICI

Per una transizione ecologica sostenibile, il momento è ora. Con una scelta radicale.

PROPOSTE RADICALI PER LA LEGALIZZAZIONE

È ora di piantarla con l’ipocrisia. Legalizzare la cannabis significa mettere fine agli affari delle mafie, significa riconoscere ai cittadini la libertà di consumare in modo più sicuro e responsabile, la libertà di curarsi o di intraprendere un’attività economica nella piena legalità.

BASTA MERDA IN MARE

In Italia un terzo degli scarichi urbani e industriali va a finire direttamente nei fiumi o nel mare senza alcuna depurazione. Oltre all’inquinamento immane queste irregolarità sono costate agli ignari cittadini italiani già 124 milioni di euro di sanzioni.

Ogni 15 giorni

CRONACHE RADICALI

Il nostro nuovo progetto editoriale, uno spazio d’informazione sulle analisi e sulle battaglie del nostro movimento che esce in edicola sul quotidiano “Il Dubbio”.

Leggi le pagine uscite al momento