Via Angelo Bargoni 32/36 00153 Roma
+39 06 87763 051 / +39 06 87763 053
info@radicali.it

Bielorussia: vergognosa condanna di Tikhanovska

“La condanna di Sergei Tikhanovsky, leader bielorusso dell’opposizione democratica a 18 anni di carcere è inaccettabile e vergognosa”, lo dichiarano in una nota Massimiliano IervolinoGiulia Crivellini Igor Boni, segretario, tesoriera e presidente di Radicali Italiani.

“Il regime di Lukashenko non vuole sfigurare nei confronti di Putin: in Russia Alexej Navalny è stato ridotto al silenzio con accuse pretestuose e un processo farsa; in Bielorussia le stesse accuse di estremismo, di incitamento alla violenza sono state utilizzate prima per impedire a Tikhanovsky di partecipare alle elezioni dell’agosto 2020 ed ora per metterlo definitivamente fuori gioco.

Il governo italiano e l’Unione Europea devono sostenere con maggiore convinzione Svetlana Tikhanovskaya, moglie di Sergei, che dopo il suo arresto ha preso la guida dell’opposizione democratica bielorussa, ha vinto le elezioni ed è poi stata costretta dalla reazione di Lukashenko a lasciare la Bielorussia e a continuare la sua lotta dall’esilio lituano.

Le sanzioni contro il regime di Minsk devono essere aumentate in portata ed intensità”, concludono.

14 Dicembre 2021