Via Angelo Bargoni 32/36 00153 Roma
+39 06 87763 051 / +39 06 87763 053
info@radicali.it

Lombardia, mozione urgente per l’introduzione dei test rapidi ogni 3 giorni sulle piste da sci sottoscritta da tutti i capigruppo in Consiglio regionale

Usuelli (Più Europa-Radicali): “Una proposta scientifica per migliorare il protocollo sicurezza è precondizione per far partire la stagione invernale in sicurezza”

La mozione urgente a firma del medico e consigliere regionale di Più Europa-Radicali Michele Usuelli per l’introduzione dei test rapidi per il coronavirus per il monitoraggio dell’epidemia sulle piste da sci è stata firmata da tutti i capigruppo del Consiglio regionale della Lombardia nella giornata di oggi, 1 dicembre.  

Obiettivo della mozione è di integrare il protocollo di sicurezza, elaborato dalle Regioni montane, che i governatori hanno proposto al governo per consentire l’avvio della stagione invernale. Nella mozione, Usuelli suggeriva l’utilizzo di test seriati ogni tre giorni, per la sicurezza di sciatori, lavoratori, gestori ed amministratori, con possibilità di far eseguire la procedure anche da parte di personale non medico adeguatamente formato. L’adozione dei test rimarrebbe volontaria da parte dei gestori degli impianti sciistici e complementare alle altre misure di sicurezza proposte. 

“Sono lieto di aver riscontrato la condivisione unanime da parte dei colleghi di maggioranza e opposizione sulla mia proposta: sono convinto che l’utilizzo dei test rapidi seriati a fondo pista darebbe ulteriori garanzie di sicurezza a sportivi e operatori, consentendo la ripartenza non solo delle attività sportive sulla neve, ma anche dei settori economici collaterali e della vita delle località di montagna. Auspico a questo punto che la mozione sia approvata all’unanimità in Aula. Ho ricevuto la disponibilità dell’assessore Caparini a portare la proposta di miglioramento del protocollo alla attenzione della Conferenza Stato-Regioni.

L’impegno del Consiglio regionale lombardo per consentire la ripartenza in sicurezza del settore montano, così rilevante per il Pil nazionale, è evidente. Mi auguro che anche il governo nazionale dimostri la stessa sensibilità nel cercare di perseguire tutte le strade possibili al fine di valorizzare, e non deprimere, un ambito molto amato ed essenziale per la vita del nostro Paese. Il mio impegno da opposizione istituzionale è di contribuire al miglioramento della gestione delle politiche sanitarie, migliorando i protocolli e le procedure in ogni settore, indipendentemente da ciò che si ritiene prioritario”, ha dichiarato Usuelli.

1 dicembre 2020

1 Dicembre 2020