Scrivi S47 nella dichiarazione dei redditi.

Leggi di più: info 2x1000


Via Angelo Bargoni 32/36 00153 Roma
+39 06 87763 051 / +39 06 87763 053
info@radicali.it

Riconosciamo l’Holodomor come crimine contro l’umanità

* Campo obbligatorio

Holodomor è la parola ucraina e russa per indicare la terribile carestia prodotta dalle politiche staliniane all’inizio degli anni ’30. Uno sterminio deliberato e pianificato da Stalin che portò alla morte per fame milioni di persone in tutta l’Unione Sovietica, in particolare in Ucraina.

Molti sono i Paesi che hanno riconosciuto l’Holodomor come un crimine contro l’umanità, l’Italia non ancora, facciamolo anche noi.

Firma l’appello!

Al Presidente della Repubblica italiana
Al Presidente del Consiglio dei Ministri
Al Parlamento

Noi, sottoscritti cittadini residenti in Italia, 

ricordando che
– all’inizio degli anni ’30 del secolo scorso il regime sovietico guidato da Stalin pianificò una catastrofica politica di collettivizzazione forzata delle terre;
– queste politiche, insieme a una feroce repressione, scatenarono delle spaventose carestie che portarono alla morte per fame milioni di persone, deliberatamente private dei mezzi di sostentamento;
– in Ucraina, tra la fine del 1932 e l’inizio del 1933, secondo alcune stime morirono oltre 4 milioni di persone (sui 5 milioni complessivi nell’ex Unione Sovietica), e la popolazione fu particolare bersaglio di persecuzioni, come si evince dai documenti emersi dagli archivi sovietici che parlano di «spezzare la schiena alla classe contadina» ucraina;
– questo crimine, perpetrato con intenzionalità, prende il nome di Holodomor, vale a dire “uccidere per fame”;
– l’Holodomor è ritenuto da molti storici il più imponente sterminio della storia europea del XX Secolo dopo l’Olocausto;

visto che
– l’offensiva lanciata dal dittatore russo Vladimir Putin nei confronti dell’Ucraina, arrivata dopo 8 anni di guerra sia ibrida che sul campo, con l’annessione della Crimea e l’occupazione di fatto del Dombass, ha svegliato la politica e l’informazione che fino a quel momento non voleva vedere che Putin aveva già riportato la guerra d’aggressione nel cuore dell’Europa, dopo la Seconda Guerra Mondiale e la guerra nell’ex-Jugoslavia;

considerando che
– il Parlamento europeo, con la Risoluzione del 23 ottobre 2008, «riconosce l’Holodomor (la carestia artificiale del 1932-1933 in Ucraina) quale spaventoso crimine contro il popolo ucraino e contro l’umanità»;
– analoghe Risoluzioni sono state adottate da: l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, dal Consiglio d’Europa, dall’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa, dall’UNESCO;
– singoli Paesi hanno riconosciuto l’Holodomor come genocidio o crimine contro l’umanità, quali tra gli altri: Stati Uniti d’America, Canada, Città del Vaticano, e in Europa, tra gli altri: Estonia, Lettonia, Lituania, Polonia, Slovacchia, Spagna, Ungheria;

chiediamo che l’Italia riconosca al più presto formalmente e ufficialmente l’Holodomor quale crimine contro l’umanità.