Scrivi S47 nella dichiarazione dei redditi.

Leggi di più: info 2x1000


Via Angelo Bargoni 32/36 00153 Roma
+39 06 87763 051 / +39 06 87763 053
info@radicali.it

Chi sono i pazzi e chi sono i saggi?

Cime di alberi visti da sotto.

L’UNEP (Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente) in un nuovo report di questi giorni ci continua a dire che 𝗡𝗢𝗡 𝘀𝘁𝗶𝗮𝗺𝗼 𝗮𝘁𝘁𝘂𝗮𝗻𝗱𝗼 𝗻𝗲𝘀𝘀𝘂𝗻 𝗽𝗲𝗿𝗰𝗼𝗿𝘀𝗼 𝗰𝗿𝗲𝗱𝗶𝗯𝗶𝗹𝗲 𝗽𝗲𝗿 𝗹𝗶𝗺𝗶𝘁𝗮𝗿𝗲 𝗶𝗹 𝘀𝘂𝗿𝗿𝗶𝘀𝗰𝗮𝗹𝗱𝗮𝗺𝗲𝗻𝘁𝗼 dell’atmosfera +1,5°C entro fine secolo, cioè l’obiettivo dell’accordo raggiunto alla #COP21 di Parigi nel 2015.

Di fronte a tale apatia c’è da sorprendersi che dei giovani cerchino di attirare l’attenzione sul treno merci della crisi climatica, che sta arrivando al rallentatore sul passaggio a livello nel bel mezzo del quale stiamo ancora più lentamente cincischiando?

𝐂𝐡𝐢 𝐞̀ 𝐥’𝐢𝐧𝐠𝐞𝐧𝐮𝐨, 𝐥𝐨 𝐬𝐜𝐨𝐧𝐬𝐢𝐝𝐞𝐫𝐚𝐭𝐨, 𝐢𝐥 𝐩𝐚𝐳𝐳𝐨, 𝐥’𝐢𝐦𝐦𝐚𝐭𝐮𝐫𝐨 𝐜𝐡𝐞 𝐝𝐞𝐯𝐞 𝐬𝐦𝐞𝐭𝐭𝐞𝐫𝐞 𝐝𝐢 𝐫𝐨𝐦𝐩𝐞𝐫𝐞? Chi imbratta capolavori d’arte o ferma il traffico sulla Salaria? Greta che accusa i grandi del mondo di fare solo bla bla bla?

Le reazioni “isteriche” di alcuni giovani non sono una delle poche scelte razionali ancora possibili da parte di chi non ha il potere per cercare di smuovere dal torpore chi ce l’ha? Sono azioni inutili, controproducenti? Forse, ma 𝐬𝐨𝐧𝐨 𝐩𝐢𝐞𝐧𝐚𝐦𝐞𝐧𝐭𝐞 𝐜𝐨𝐦𝐩𝐫𝐞𝐧𝐬𝐢𝐛𝐢𝐥𝐢.

Greta Thunberg non andrà alla #COP27 che inizierà a Sharm el-Sheikh fra pochi giorni. 𝐇𝐚 𝐜𝐫𝐢𝐭𝐢𝐜𝐚𝐭𝐨 𝐢𝐥 𝐯𝐞𝐫𝐭𝐢𝐜𝐞 𝐜𝐨𝐦𝐞 𝐠𝐫𝐞𝐞𝐧𝐰𝐚𝐬𝐡𝐢𝐧𝐠 – 𝐛𝐥𝐚, 𝐛𝐥𝐚 𝐛𝐥𝐚 𝐯𝐞𝐫𝐝𝐞. Visto quanto ha certificato l’Unep sugli esiti fin qui della COP25, anche questo è comprensibile.

Pure perché i manifestanti presenti alla COP27 saranno portati in un recinto nel deserto lontano dal summit. Le autorità faranno perquisizioni estese. I mezzi saranno dotati di telecamere interne, collegate a un “osservatorio di sicurezza” locale.

Insomma, alla COP27 di Sharm el-Sheikh ci sarà 𝐮𝐧 𝐜𝐥𝐢𝐦𝐚 𝐝𝐢 𝐢𝐧𝐭𝐢𝐦𝐢𝐝𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐚𝐝 𝐚𝐜𝐜𝐨𝐠𝐥𝐢𝐞𝐫𝐞 𝐢 𝐝𝐢𝐦𝐨𝐬𝐭𝐫𝐚𝐧𝐭𝐢 della società civile che pensino anche solo lontanamente di organizzare qualche azione meno che soporifera. Fa già caldo così com’è, meglio rimanere nel torpore.

Solo che, se continuiamo sulla strada degli impegni climatici attuali, ci aspetta un aumento della temperatura di 2,5° C, 𝐢𝐧𝐬𝐮𝐟𝐟𝐢𝐜𝐢𝐞𝐧𝐭𝐞 𝐚𝐝 𝐞𝐯𝐢𝐭𝐚𝐫𝐞 𝐜𝐨𝐧𝐬𝐞𝐠𝐮𝐞𝐧𝐳𝐞 𝐜𝐚𝐭𝐚𝐬𝐭𝐫𝐨𝐟𝐢𝐜𝐡𝐞 𝐬𝐮𝐥 𝐜𝐥𝐢𝐦𝐚 𝐞 𝐥’𝐚𝐦𝐛𝐢𝐞𝐧𝐭𝐞 e tutto quello che ne deriva. Chi sono i pazzi e chi sono i saggi?

Massimiliano Iervolino



3 Novembre 2022

----

Se condividi le nostre lotte sostienile con il 2X1000, scrivi S47 nella dichiarazione dei redditi.

Leggi come: info 2x1000