Scrivi S47 nella dichiarazione dei redditi.

Leggi di più: info 2x1000


Via Angelo Bargoni 32/36 00153 Roma
+39 06 87763 051
info@radicali.it

IL TUO 2X1000 A RADICALI ITALIANI

Newsletter

La newsletter di Radicali Italiani che racconta le attività e le campagne Radicali e raccoglie le notizie, le iniziative e gli appuntamenti salienti del momento; l’informazione Radicale arriva con Cronache Radicali, chiedi di riceverla!

Notizie e Blog

NOTIZIE »BLOG »
taxi

Hallissey, Malpensa: “Immobilismo genera violenza”

L’episodio di brutale violenza avvenuto a Malpensa, in cui un tassista ha aggredito un autista NCC a bastonate, è il risultato del clima d’odio che si sta diffondendo, alimentato dall’immobilismo[…]

Read more

Hallissey, Bologna: “Video Baby Olivia ridicola propaganda”

Il video “Baby Olivia”, trasmesso su un maxischermo nel centro di Bologna, è un insulto alle donne, la becera espressione di un’associazione reazionaria che vuole solo colpevolizzare l’aborto. Mentre la[…]

Read more

NCC, Hallissey: “Bene sentenza consulta, avanti con nuove autorizzazioni”

È illegittimo non rilasciare nuove autorizzazioni per gli NCC. La sentenza della Consulta ribadisce ciò che sosteniamo da anni: per liberare le nostre città dalle interminabili, selvagge file in attesa[…]

Read more

SCEGLI DI ESSERCI

Dal 2001 migliaia di persone hanno sostenuto le nostre battaglie radicali con la loro iscrizione o con una donazione. Da oggi puoi scegliere di destinare il tuo 2×1000 a Radicali Italiani: è un nuovo modo che hai per sostenere Radicali Italiani e non ti costa nulla.

SCOPRI DI PIÙ >

Una campagna per garantire a tutte le persone il libero accesso all’aborto. Attraverso azioni informative e proposte di legge, per preservare il diritto all’interruzione volontaria di gravidanza.

Legalizzare la cannabis significa mettere fine agli affari delle mafie, significa riconoscere ai cittadini la libertà di consumare in modo più sicuro e responsabile, la libertà di curarsi o di intraprendere un’attività economica nella piena legalità.

Firma la nostra petizione per fermare il declino delle carceri italiane. Chiediamo al Parlamento di approvare provvedimenti di amnistia e indulto per ridurre il sovraffollamento e promuovere pene alternative.