Terrorismo, Perduca: per una volta Italia garantista. Adesso

lander-fernandez.png

Dichiarazione del Senatore Radicale Marco Perduca:

"La decisione della IV Sezione Penale della Corte d’Appello delTribunale di Roma di disporre la scarcerazione di Lander Fernandez Arrinda, arrestato mercoledi' scorso a seguito di un raid di quelli utilizzati per maxi-retate, trasferendolo agli arresti domiciliari conferma quello che avevamo subito ipotizzato che la complessita' del "caso Lander" avesse piu' a che fare colle intricate misure d'emergenza spagnole che coi reati a lui imputati.

Mercoledì scorso, con alcuni attivisti della rete di solidarieta' lo avevo visitato a Regina Coeli, dove era trattenuto in isolamento giudiziario - e dove in virtu' del sovraffollamento e della mancanza di personale non aveva neanche potuto usufruire dell'ora d'aria - mi era parso tanto tranquillo quanto lo era sabato scorso quando lo avevamo incontrato a lungo coi Deputati Radicali Rita Bernardini e Matteo Mecacci; quella serenita' oggi e' stata in qualche modo confermata dalla decisione di scarcerazione.

Adesso occorre che si applichi a pieno il diritto penale italiano e negli sviluppi giudiziari si tenga di conto delle misure d'eccezione spagnole che sono distanti dagli obblighi internazionali contenuti della Convenzione europea dei diritti umani. Credo anche che debbano essere ringraziati tutti, militanti e giuristi democratici, della collaborazione fin qui garantita perche' son riusciti a sollevare un caso in linea colla richiesta di legalita' costituzionale che muove quotidianamente noi Radicali. Anche grazie a loro continueremo a seguire la vicenda.

© 2012 Partito Radicale. Tutti i diritti riservati



SEGUICI
SU
FACEBOOK

Sostieni le nostre iniziative con almeno 1 € - Inserisci l'importo » €

Nota sui commenti: i commenti lasciati dagli utenti del sito non vengono ne' censurati ne' verificati in base al contenuto. I commenti con link non vengono pubblicati. Per i commenti si utilizza la piattaforma Diqsus che memorizza sui suoi server tutti i dati degli utenti, compreso l'indirizzo IP in caso di eventuali segnalazioni per abusi o violazioni di legge. Tutti possono lasciare commenti, quindi non c'e' alcuna verifica sull'appartenenza degli utenti al partito o al movimento Radicale.