Partito Radicale: il Segretario Generale Demba Traorè (maliano) giunge a Roma da Bamako. Il video della conferenza stampa con Pannella

Demba Traorè, conferenza stampa 2011

Sabato 14 luglio, alle ore 10.30  a Roma presso la sede radicale di via di Torre Argentina 76, il Segretario Generale del Partito Radicale Demba Traoré – atteso a Roma per la notte del 13 luglio, proveniente da Bamako – ha tenuto una conferenza stampa con il Presidente d’onore Sergio Stanzani, il Tesoriere Maurizio Turco e con Marco Pannella.

Noto avvocato maliano, già deputato e Presidente della commissione giustizia - credente e praticante musulmano, sposato con quattro figli - Demba Traoré è stato eletto l’11 dicembre del 2011 nella seconda sessione del 39esimo Congresso del Partito Radicale Nonviolento Transnazionale e Transpartito da congressisti di quaranta paesi.

A causa dei noti e tragici eventi che negli ultimi mesi hanno scosso il Mali, Demba Traoré non ha potuto assumere pienamente le proprie funzioni tranne che tra la fine di febbraio e la prima decade di marzo.

Il 27 febbraio aveva guidato con Emma Bonino una delegazione del PR e di NPWJ a New York, in occasione della 56esima sessione della Commissione sulla condizione delle donne (UNCSW), per assicurare la messa al bando delle MGF da parte della 66esima Assemblea Generale dell’Onu.

Il 1° marzo Demba Traoré è stato a Bruxelles, per essere presentato e prendere contatti Istituzionali con l’Unione Europea. E poi a Roma, dove l’8 e il 9 marzo è stato ricevuto dai Presidenti del Senato e della Camera, sen. Renato Schifani e on. Gianfranco Fini, e ha incontrato il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

Il video integrale della conferenza stampa

© 2012 Partito Radicale. Tutti i diritti riservati



SEGUICI
SU
FACEBOOK

Sostieni le nostre iniziative con almeno 1 € - Inserisci l'importo » €

Nota sui commenti: i commenti lasciati dagli utenti del sito non vengono ne' censurati ne' verificati in base al contenuto. I commenti con link non vengono pubblicati. Per i commenti si utilizza la piattaforma Diqsus che memorizza sui suoi server tutti i dati degli utenti, compreso l'indirizzo IP in caso di eventuali segnalazioni per abusi o violazioni di legge. Tutti possono lasciare commenti, quindi non c'e' alcuna verifica sull'appartenenza degli utenti al partito o al movimento Radicale.